Mi chiamo Simone El-Rana, e sono nato nel 1973 ad Arezzo, piccolo centro toscano in cui vivo attualmente con mia moglie. Alle radici del mio lavoro sta la passione per i tatuaggi che coltivo fin da adolescente, infatti a soli 17 anni decisi di farmi incidere sulla pelle un’aquila da uno dei pionieri italiani di quest’arte, Maurizio Fiorini. In seguito a tale ‘rito d’iniziazione’ presi a frequentare sempre più assiduamente la bottega di Maurizio, un vero rudere a confronto degli studi di oggi.
    
Ovviamente la curiosità d’impugnare una macchina per tatuare sorse di lì a poco, ma capii subito di non avere feeling con quello strumento. Grazie, però, ad un’esperienza ventennale di operaio orafo ho potuto seguire una direzione alternativa per garantire la mia permanenza nel mondo del tatuaggio. Quindici anni fa, infatti, ho realizzato i miei primi monili e da allora la mia produzione è solo incrementata, e quella che inizialmente consideravo un’attività secondaria con il tempo è diventata la primaria. Ma ciò che mi con

traddistingue nel tattoo world sono le composizioni con ex-voto. Sono anni ormai che giro per il mondo spiegando il significato degli ex-voto, e descrivendo la loro tradizione nei paesi neolatini. L’idea di creare queste opere nasce dalla mia passione per le icone religiose e per gli oggetti di antiquariato, di cui ho potuto apprezzare da sempre il fascino vivendo in una città come Arezzo, in cui si svolge una delle più importanti fiere antiquarie nazionali.

Il mio approccio agli elementi religiosi e all’antiquariato ha cambiato forma quando 3 anni fa ho partecipato ad una mostra parigina di skate boards. In seguito a quella esperienza ho iniziato a customizzare skate boards, snow boards, surf, e ultimamente anche strumenti musicali. Solitamente traforo il supporto trasformandolo in una cornice al cui interno incastono vari oggetti d’antiquariato, e infine decoro la parte esterna.

I tanti interessi che coltivo da sempre mi hanno, inoltre, permesso di dar vita alle composizioni offerte come premio ai vincitori delle gare di ciascuna tattoo convention. Realizzo, infatti, i premi delle conventions di Milano, Roma, Trieste, Londra, Long Beach, Sacramento.

Negli ultimi cinque anni ho esteso i miei orizzonti professionali anche alla realtà artistica. Ho avuto modo, infatti, di partecipare a mostre in varie gallerie, come Spazio in mostra di Milano, Antonio Colombo arte contemporanea gallery di Milano, MF galery di NYC-Genova, Mondo pop di Roma.

Sia la mia attività di orafo che quella di artista è, in realtà, impreziosita da collaborazioni con cari amici e ottimi artisti. Per quanto riguarda i gioielli al mio fianco c’è sempre Massimo Bennati, mentre per la realizzazione di opere d’arte ho lavorato con Massimo Gurnari, Vanni Cuoghi, Laura Giardino, Danilo Pasquali, Massimo Giacon, e molti altri.

Chi volesse qualunque informazione sui miei gioielli e opere d’arte, sulla storia degli ex-voto e le varie icone religiose che utilizzo, o sui miei continui spostamenti non esiti di contattarmi tramite e-mail.

Risponderò a tutti con immenso piacere.